… e quella storia delle rette parallele.

Io e te abbiamo sempre avuto un rapporto strano, ci vogliamo bene ma probabilmente sei una delle pochissime persone a cui non riesco a dimostrarlo, sin dai tempi in cui la mia forse esagerata espansività andava a scontrarsi puntualmente contro il muro della tua accentuata riservatezza e della tua irritante introversione; e allora io mi arrendevo e c’erano lunghi periodi in cui continuavamo a volerci bene senza parlare.

Vedi, è proprio vero che ci sono delle volte in cui le cose accadono inspiegabilmente e qualcosa inizia al di là di ogni aspettativa e dei più ovvi pronostici, e così noi che non avevamo niente, ma proprio niente per cui ci saremmo potuti legare in un qualsiasi modo, abbiamo iniziato a volerci bene a discapito di noi stessi.

E tu ogni tanto mi sorprendevi, sempre quando non me l’aspettavo, facevi un gesto carino che era quello di toccarmi con l’indice il neo sopra le mie labbra, dicevi che schiacciavi il pulsante e in quel momento dovevo “chiudere la mia boccaccia” e toccava a te parlare. Così, quelle pochissime volte, eri tu a raccontare e io capivo che eri di più di quello che volevi che io vedessi, ma facevo finta di non accorgermene perché avresti abbassato gli occhi e non mi avresti risposto più.

E’ sempre stato così, e ora che siamo più grandi capisco quasi tutti i tuoi silenzi, amico mio, ed infondo penso che è vero che due rette parallele non si incontrano mai (se non in un punto all’infinito).

Annunci

Tag:, , , , , ,

One response to “… e quella storia delle rette parallele.”

  1. icittadiniprimaditutto says :

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: